WEBPERSIGNORE

ABITARE IN MODO SEMPLICE LA RETE

Pennamontata: passione per le parole a lavoro

Valentina Falcinelli, classe 1983, ha fondato l’agenzia di comunicazione Pennamontata affiancando recentemente all’attività di copywriting quella di formazione. Una crea(t)tività dal brand vulcanico, fucsia dalla A alla Z e dallo stile inconfondibile.

In questo post Valentina racconta di come l’esperienza di Pennamontata affondi le radici nella sua infanzia (di)segnata dalla passione per la scrittura. Una passione trasformata in lavoro rimboccandosi le maniche, sfuggendo alle ansie e spesso facendo i passi più lunghi della gamba.

Dalle letterine a Lady Oscar agli slogan pubblicitari

Ho iniziato a parlare a nove mesi e a scrivere a quattro anni. No, non sono stata una bambina prodigio, è solo che avevo tanta voglia di comunicare. Potete chiederlo a mia madre, che negli anni ha raccolto letterine scritte a cartoni animati (ebbene sì, scrivevo a Lady Oscar), Babbo Natale, Gesù bambino e Madonnina dall’azzurro manto; quaderni con temi e pensierini; disegni e colorate storyboard di pannolini e passate di pomodoro. Avevo più fame di immagini e parole, io, che di biscotti e pappine.

Disegni di una copywriter in erbaIl tempo è passato e anche se alla fame di parole si è aggiunta quella di carboidrati, una cosa non è cambiata: la mia voglia di comunicare. La scrittura è rimasta la mia migliore, e più fedele amica. Mi coccola, mi consola, mi fa sentire speciale. La scrittura mi mette in contatto con l’io bambino, quell’Es freudiano che molti di noi seppelliscono sotto imbruttimenti da lavoro, imbottigliamenti cittadini, litigate col mondo e con lo specchio. Io cerco ogni giorno di non dimenticare mai quella bambina che scriveva a Lady Oscar, nonostante attorno a me il mondo sia più reale del reale. E a volte faccia male più di uno spigolo sul mignolo del piede.

Magari non sempre ci riesco. Magari a volte mi ricordo che i cartoni non esistono. Ma poi arriva lei, la scrittura, e come per magia il mondo, se è nero, è solo nero d’inchiostro.

Pennamontata e il mio copywriting magenta

Amo il nero solo perché sfina. Dentro, invece, mi sento una copywriter magenta. Per questo il mio brand, Pennamontata, è color magenta. Frizzante, golosa, briosa: così volevo fosse la mia comunicazione e non mi sarei accontentata di nessun compromesso d’immagine e contenuto.

Per avviare la mia attività di copywriter freelance ho dovuto mettere da parte le mie ansie – che sono tante e pestifere. Ho dovuto rimboccarmi le maniche e spesso fare il passo più lungo della gamba. Ho avuto paura. Ho commesso errori. Ho imparato. Imparo. Ed è lungo questa strada tinta di magenta che ho incontrato le persone che oggi lavorano assieme a me. Persone che ho scelto per permettere a Pennamontata di diventare contagiosa come un sorriso.

Il creativo ufficio PennamontataValerio Notarfrancesco è l’anima tecnica del gruppo. Lui è quello che riconosci per il tono impostato; io per la voce da cinquenne. Insieme riusciamo a raggiungere sempre un buon compromesso. Siamo come pane e salame. Da soli saremmo buoni, ma uniti siamo speciali. Valerio è la persona che chiamo quando non riesco a tenere a bada le ansie pestifere e quando ho bisogno di chiarirmi le idee sulla SEO. Lui, a differenza delle puntate di Lady Oscar, c’è sempre. Poi c’è Francesca Mattia, che ha iniziato a muovere i primi passi con me, in Pennamontata. La strada è appena iniziata, ma sento che sarà bello percorrerla assieme e che posso insegnare a Francesca quello che io ho dovuto imparare da sola. Francesco Rizzato è il grafico, uno dei pochi che mi consegna un lavoro senza che io debba mettermi lì a trovare il pelo nell’uovo. Perché io il pelo nell’uovo lo trovo sempre: sono tremenda.

Un futuro più Yummy per tutti

Quando ami quello che fai, gli altri se ne accorgono. Non trovate? Io amo da matti il copywriting e in questi ultimi mesi ho deciso di parlarne a cuore aperto non solo a Francesca. E non solo sul blog Pennamontata. Ho deciso, assieme a Valerio, di rendere golosi anche argomenti spesso trattati in maniera insipida. E di farli assaggiare, con un corso ad hoc, a chi vuole imparare davvero qualcosa di utile su scrittura per il web, SEO, branding.

Ufficio Pennamontata. Dolce copywritingAbbiamo iniziato quindi un nuovo percorso assieme: Yummy Writing. E anche Yummy Writing presto conoscerà grandi novità, novità che non vedo l’ora di poter svelare. Nel frattempo, però, vi invito tutti a Milano il 30 novembre e 1° dicembre per la seconda edizione di questo divertente, e pratico, workshop.

Nel futuro di Pennamontata c’è tanta formazione. Mi piace insegnare, mi diverte farlo (anche se ho scoperto che la mia voce se ne va con grande facilità) e nel 2013 sarò presente in Italia come docente per diverse accademie. Altri avvistamenti nella cucina Pennamontata? Ma certo! Nel pentolone bollono un mare di progetti. Uno enorme, che mi sta tremendamente a cuore, prenderà vita nel 2013. Forse 2014, vedremo.

Quello che so è che non ho intenzione di fermarmi. Anzi, se volete seguirmi mi trovate su Twitter come @valefalci. Ma trovate anche Pennamontata su tutti i principali social. Sentiamoci: dato che ormai ho capito che Lady Oscar non esiste, ho iniziato a voler conoscere persone “vere”! 🙂

Valentina Falcinelli in poche parole e molti fatti

Potete contattare Valentina Falcinelli anche su LinkedInCopywriter multitasking in tiratura limitata di un solo esemplare che però vale doppio.
Anno di fabbricazione 1983, garanzia made in Italy.
Possibilità di ampliare la memoria da 40 a 400 GB in meno di due caffè.
Puntigliosa ricercatrice di refusi e attenta redattrice,Valentina scrive tutto (testi per il web, e-book, payoff…), su qualunque supporto.
Da piccola si scriveva sulle mani. Solo di recente è riuscita a smettere.

*Io e Valentina saremo ben felici se vorrete condividere questo testo in lungo e in largo su web e carta stampata a patto che venga rispettata la buona pratica di citare la fonte.

8 commenti su “Pennamontata: passione per le parole a lavoro

  1. Pingback: Vi voglio tutti parte del mio prossimo video | lunamargherita

Commenti, critiche, proposte, aggiunte...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15 novembre 2012 da in Crea(t)tività con tag , , , .

Da agosto 2011

  • 142,518 signore e signori hanno visitato il blog

Categoricamente

Scrivi qui la tua mail

Segui assieme ad altri 2.393 follower

Perché Webpersignore?

Non sono un'informatica ma mi occupo di siti web “women oriented” da diversi anni e spesso le signore che incontro mi chiedono consigli per 'fare cose' con e attraverso internet. Perché non condividere problemi e soluzioni con altre? Webpersignore è dedicato a tutte loro e alle donne di ogni età che si avvicinano in punta di piedi alla rete e che non hanno idea di quanto la creatività le possa portare lontano anche in un mondo fatto di pixel.

Webpersignore? Oui, c’est moi!

about.me/rachelemuzio

Qui si cinguetta

Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Augmented Reality for Arts and Education

Bento box

Strumenti e metodi della progettazione digitale

Nomfup

Only connect

Un bit al giorno

Keep calm and read on

Beni Culturali 3.0

Promuovere Tutelare Valorizzare

CompassUnibo Blog

LM Comunicazione Pubblica e d'Impresa - Bologna

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

Elena Rapisardi

content & writings

91esimo minuto - il podcast del mobile marketing

Ogni 15 giorni le migliori novità da @gluca e @MarcoBrambilla

lcblog

editoria, conoscenza e altro

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: