WEBPERSIGNORE

ABITARE IN MODO SEMPLICE LA RETE

Google: se cerchi (bene) trovi

Buona parte del nostro tempo sul web lo spendiamo a cercare su Google di tutto: dal lavoro alla ricetta originale della pastiera.

In questo post spiego come rendere più efficaci le nostre domande a Google per ottenere quello che cerchiamo nel minor tempo possibile.

Un tweet di @epanto e le richieste in merito di un’amica mi hanno convinta a scrivere questo post liberamente tratto dalla guida di Google sulla ricerca web.
Il Doodle dedicato a Robert Doisneau

In gergo tecnico le ricerche sono dette query e vengono indicate nella guida di Google con le parentesi quadre: in pratica se vedete [ personagge site:.edu ] significa che dovete digitare personagge site:.edu senza le parentesi.
Altro appunto: per le ricerche non viene fatta distinzione tra maiuscole e minuscole.

  • Ricerca di frasi o parole esatte (“”)
    Mettendo tra virgolette una parola oppure un insieme di parole, indicate a Google di prendere in considerazione la parola o le parole esattamente in quel preciso ordine e senza alcun cambiamento.
  • Ricerca all’interno di un sito web specifico (site:)
    Google vi permette di specificare risultati di ricerca provenienti da un determinato sito web. Se scrivete [personagge site:societadelleletterate.it ] avrete solo le pagine sulle personagge provenienti dal sito societadelleletterate.it. Potete anche specificare un’intera classe di siti come ad esempio [ personagge site:.edu ] che restituirà risultati solo dai domini .edu (education), mentre [ personagge site:.it ] restituirà risultati solo da siti italiani.
  • Termini da escludere (-)
    L’aggiunta di un segno meno indica che non volete visualizzare nei risultati le pagine che contengono quella parola. Dovete aggiungere il segno meno subito prima della parola e deve essere preceduto da uno spazio.
  • L’operatore OR
    Se desiderate cercare una parola tra vari risultati potete usare l’operatore OR digitato in maiuscolo. Ad esempio, [ Miriam Mafai 2011 OR 2012 ] restituirà risultati su Miriam Mafai relativi solo a questi due anni.

Una volta ottenuta la pagina con i risultati della vostra ricerca potete limitare i risultati a un tipo specifico di contenuti come immagini, notizie o video dalla prima parte della colonnina a sinistra dello schermo.

Filtri per i risultati di ricerca Google

Un’altra utile funzione, sempre nella colonna di sinistra, è la selezione dei risultati per data: da quelli pubblicati nell’ultima ora fino a scegliere un intervallo di date specifico.

Google ha introdotto anche alcune funzioni automatiche per dare una mano a ridurre il tempo impiegato nella ricerca come:

  • suggerimenti di correzioni ortografiche
  • inclusione di sinonimi per trovare i risultati correlati
  • ricerca di risultati che corrispondono a termini simili a quelli cercati
  • ricerca di parole con la stessa radice, come ad esempio “correre” quando cercate [ corsa ]

A volte però queste funzioni non servono affatto perché magari volete trovare proprio [ personagge ] e non personaggi, personage ecc. né vi siete sbagliate a digitare. In questo caso cliccate in fondo alla colonna di sinistra su “Più strumenti” e poi selezionate Verbatim: Google vi restituirà i risultati della vostra ricerca senza suggerimenti e supposizioni.

L’infografica How to Use Google Search More Effectively, aggiunge ai suggerimenti per ottimizzare la ricerca su Google delle scorciatoie da tastiera per sfruttare al meglio i contenuti. I più utili? Digitate contemporaneamente Ctrl e F se avete un pc o Command e F se avete un Mac: in un batter d’occhio potrete trovare il termine che stavate cercando all’interno di un documento o di una pagina web. Per ingrandire o rimpicciolire un pdf o una pagina web scritti in strapiccolo digitate invece Ctrl e + o  se avete un pc o Command e + o se avete un Mac.

Ma come fa Google a restituirvi un sacco e una sporta di risultati? Questa infografica mostra come funziona il processo dal momento che viene pubblicato un contenuto al momento della visualizzazione dei risultati: il tutto in meno di un secondo.

How Google Works.

 

Avete altri suggerimenti per ottimizzare le ricerche su Google? Lasciate un appunto nei commenti : -)

Commenti, critiche, proposte, aggiunte...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 aprile 2012 da in Abitare la rete, Istruzioni per l'uso, Per lavoro e per diletto con tag , .

Da agosto 2011

  • 142,518 signore e signori hanno visitato il blog

Categoricamente

Scrivi qui la tua mail

Segui assieme ad altri 2.393 follower

Perché Webpersignore?

Non sono un'informatica ma mi occupo di siti web “women oriented” da diversi anni e spesso le signore che incontro mi chiedono consigli per 'fare cose' con e attraverso internet. Perché non condividere problemi e soluzioni con altre? Webpersignore è dedicato a tutte loro e alle donne di ogni età che si avvicinano in punta di piedi alla rete e che non hanno idea di quanto la creatività le possa portare lontano anche in un mondo fatto di pixel.

Webpersignore? Oui, c’est moi!

about.me/rachelemuzio

Qui si cinguetta

Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Augmented Reality for Arts and Education

Bento box

Strumenti e metodi della progettazione digitale

Nomfup

Only connect

Un bit al giorno

Keep calm and read on

Beni Culturali 3.0

Promuovere Tutelare Valorizzare

CompassUnibo Blog

LM Comunicazione Pubblica e d'Impresa - Bologna

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

Elena Rapisardi

content & writings

91esimo minuto - il podcast del mobile marketing

Ogni 15 giorni le migliori novità da @gluca e @MarcoBrambilla

lcblog

editoria, conoscenza e altro

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: